Poltroncina Felice

Indice

  1. Poltrone moderne: tipologie
  2. Poltroncine moderne da salotto: come sceglierle
  3. Poltroncine da salotto: poltroncine design

Le poltrone salotto moderne e di design sono ormai elementi di arredo irrinunciabili in qualsiasi ambiente arredato in stile moderno o contemporaneo. Vediamo di seguito alcuni utili e preziosi consigli su come scegliere le migliori poltrone moderne per il proprio salotto o soggiorno. 

Poltrone moderne: tipologie

Tutti a casa abbiamo almeno una poltrona moderna posizionata in vari ambienti domestici perché, si sa, questo arredo è concepito per fornire comfort ed eleganza allo spazio. Si tratta di un arredo funzionale ma anche di un complemento di stile.

Poltrone moderne per salotto: come sono fatte

Poltrona Toledo

La poltrona moderna da salotto generalmente è imbottita, così come lo è lo schienale e può essere provvista di braccioli ma anche esserne priva. Rispetto a una classica sedia, la poltrona è più bassa e più larga e consente a chi vi si siede di assumere una posizione meno rigida non essendo concepita per essere collocata attorno a un tavolo, ma nelle zone living o nelle sale d’attesa.

Detto questo, capire quale sia la poltrona moderna perfetta per la propria casa non è sempre facile in quanto ne esistono di tantissime forme e colori, girevoli e fisse o di design.

A ciò si aggiunge il livello di comodità che si vuole raggiungere che, come sappiamo, è un fattore estremamente importante ma pur sempre soggettivo. In linea di massima, per orientarsi bisogna considerare l’estetica della poltrona che deve essere in armonia con il resto della casa, le esigenze proprie e la praticità della stessa.

Sullo store online Deardesign.it si possono trovare diversi tipi di poltrone moderne, distinguibili in base al materiale di rivestimento, design e funzione. Proprio questa vasta scelta consente di accontentare tutti, ma, allo stesso tempo, per orientarsi bisogna farsi aiutare dagli interior design.

Poltrone soggiorno: i modelli fissi

Il primo modello di poltrona moderna è quello fisso, ossia senza parti mobili e comprende una varietà di stili praticamente infinita. La poltrona moderna fissa è quella più diffusa e con una storia più antica. Difatti, nasce nel medioevo per poi svilupparsi ulteriormente nel ‘600 e ‘700, con lo storico modello Luigi XVI. 

La poltrona fissa è disponibile su Deardesign.it realizzata in diversi materiali, sia per quanto concerne la struttura portante, ossia legno, legno e metallo, vimini, materiali plastici che per i rivestimenti, che possono essere cotone, raso, seta, microfibra e tanti altri. 

Le poltrone moderne possono essere con o senza imbottitura, ma in ogni caso, si tratta di un arredo estremamente versatile, in grado di completare un salotto assieme a uno o due divani, ma anche una camera da letto o un angolo lettura. 

I modelli da ufficio e le poltrone design

Oltre ai modelli fissi, esistono poi le poltrone moderne girevoli, di natura più contemporanea, realizzate con una base in legno o metallo che può essere a sua volta fissa o mobile, quindi munita di rotelle. Questo tipo di poltrona moderna è perfetta per salotti contemporanei e openspace, grazie alle linee sobrie, alle forme e ai materiali di realizzazione di tendenza, spesso di design. 

Quando si pensa a una poltrona, automaticamente viene in mente la zona living, ma come già detto sopra, una poltrona moderna può essere collocata anche nella camera da letto, e questo non è l’unico ambiente correlato a questo tipo di arredo. Infatti, una buona poltrona girevole ufficio può far alzare notevolmente l’asticella del comfort per chi è solito trascorrere tante ore dietro una scrivania.

Queste poltrone girevoli presentano una struttura in acciaio o alluminio, sono solitamente rivestite in pelle o ecopelle, sono ergonomiche e in alcuni punti come poggiatesta e braccioli, dispongono di rinforzi, che contribuiscono a rendere confortevole la permanenza in ufficio o nell’area domestica dell’home working.

Un altro esempio di impiego e funzionalità della poltrona è quello tipico delle poltrone da lettura moderne che vengono solitamente posizionate in angoli della zona living o soggiorno o per completare l’arredo con lampade da terra (piantane) nei pressi dello scaffale di una libreria, e servono appunto per passare del tempo a leggere il proprio libro preferito.

I brand di arredamento dello store online Deardesign.it offrono una vasta scelta di poltrone moderne e di design, capace di accontentare tutti i gusti e le esigenze in fatto di stile di arredamento e livello di comfort.

Poltrone da salotto design

Poltrona Design

Il punto di forza di una poltrona moderna e di design risiede, oltre che nella qualità della struttura, anche nei materiali di rivestimento, che possono essere i seguenti:

– PELLE: la poltrona rivestita in pelle è garanzia di durevolezza e resistenza. Si possono trovare poltrone moderne in pelle naturale o colorata attraverso procedimenti particolari che non inficiano in alcun modo sulle sue caratteristiche.  

– ECOPELLE: si tratta di pelle di animale, trattata con procedimenti che prevedono l’utilizzo di soluzioni chimiche a impatto zero sull’ambiente. L’ecopelle ha caratteristiche di durevolezza e morbidezza pari a quelle della pelle conciata attraverso metodi tradizionali.

– TESSUTO: Per quanto riguarda questo tipo di rivestimenti, la loro vasta scelta consente di individuare quello specifico con le caratteristiche adatte per poter personalizzare al 100% la poltrona preferita. Esistono tessuti antimacchia e resistenti agli animali, tessuti lavabili in lavatrice come il cotone oppure quelli tipo il velluto, più delicati, ma ricchi di charme.  

– MATERIALI PLASTICI: queste poltrone moderne sono caratterizzate da un unico elemento, come fossero sculture realizzate nel blocco di pietra. Perfette in contesti giovani e dinamici, le poltrone moderne in materiale plastico sono semplicissime da pulire con comuni detergenti, nonché resistenti alle intemperie, quindi adatte a giardini, terrazzi e locali pubblici.

– VIMINI: infine, le poltrone moderne in vimini rappresentano un classico per arredare terrazzi e giardini. Esse sono ultra leggere, resistentissime a urti e pesi importanti, ma bisogna far attenzione a non fargli prendere acqua. Il vimini, essendo derivato dalle piante, va soggetto al deterioramento se esposto agli agenti atmosferici.

Ultimo, ma non per importanza, è il fattore imbottitura. L’imbottitura nei modelli di design è determinante per la scelta della poltrona giusta per il proprio salotto. Solitamente, l’imbottitura per le poltrone moderne è in poliuretano, lattice, gommapiuma e, di rado oramai, in piuma d’oca.

I primi tre materiali d’imbottitura sono noti per le loro proprietà anallergiche e anti-acari, caratterizzati da un livello di morbidezza molto alto. La piuma d’oca, invece, è imbattibile in fatto di morbidezza ma più creare qualche problema a chi soffre di allergie.   

In camera da letto e non solo: poltrone velluto design

Le poltrone per camera da letto sono un elemento unico, che contribuisce a creare un’atmosfera di intimità e ricercatezza, riscaldando l’ambiente e rendendolo accogliente e intimo, come deve essere una stanza da letto. 

Deardesgin.it per esempio, propone una vasta gamma di eleganti poltroncine per la zona notte e anche una versatile versione di poltrona in velluto con schienale a conchiglia  Il velluto è un tessuto opulento e raffinato che dona un tocco di personalità a qualsiasi ambiente, anche nella zona living.

Poltroncine moderne da salotto: come sceglierle

Poltrone da Salotto

Nel vasto universo delle poltroncine moderne (cosiddette perché presentano un design più compatto ma non obbligano a rinunciare alla comodità) bisogna orientarsi bene per fare una scelta oculata e corretta.

Un altro elemento da valutare, per esempio, quando si vuole scegliere una poltrona per il proprio salotto o living, sta nel conoscere la ragione per cui va scelto un modello invece che un altro, specie quando esistono diverse decine di tipi di poltrone differenti.

Per risolvere questo problema ci si può confrontare con amici e parenti che mesi o anni prima hanno acquistato ed utilizzato una poltrona da salotto, maturando delle opinioni e dei convincimenti personali.

Non si può infatti sapere se una poltrona ci piacerà ancor prima di averla provata, ma, almeno all’inizio, ci si può fidare delle opinioni degli altri acquirenti ed utilizzatori per scegliere le poltrone e poltroncine da salotto più rispondenti alle proprie esigenze. 

Un ulteriore consiglio: se si va di fretta, meglio non azzardare a fare scelte precipitose essendo preferibile farsi consigliare da un interior design o comunque da un esperto di arredamento. 

 Al giorno d’oggi quando si cercano poltroncine salotto moderne si possono trovare facilmente diverse tipologie di prodotti estremamente differenti come ad esempio:

  • poltrone da interno o da esterno (per giardino, veranda o terrazzo)
  • poltrone in diversi materiali: in pelle, in tessuto, in legno, in vimini, in velluto, in rattan, ecc

Vi sono poi poltrone di diverse tipologie e con diverse caratteristiche, come ad esempio quelle per anziani, quelle reclinabili, le  elettriche, le poltrone massaggianti.

Quindi, per capire quali sono le poltroncine da salotto moderne che si stanno cercando e non avere a che fare con altre categorie, bisognerebbe fare ricerche molto accurate avvalendosi dell’ausilio di esperti di settore.

Poltroncine da salotto: poltroncine design

Poltrona Stefan

Artisti da tutto il mondo hanno contribuito a creare oggetti di design sempre più ricercati in grado di conquistare il pubblico dei consumatori con stravaganza e colore e con arredi originali e ricchi di personalità e modernità.

Tra le caratteristiche principali delle poltrone di design iconiche più famose della storia, c’è la voglia di rompere gli schemi proponendo degli elementi d’arredo non solo come oggetti funzionali ma trasformandoli in accessori artistici.

Tra le poltrone made in Italy che hanno fatto la storia del design c’è quella a sacco; che dopocinquant’anni dall’esordioè ancora un elemento d’arredo apprezzatissimo e molto utilizzato. Il segreto del successo di questa seduta sicuramente sta nell’esperienza di divertimento che si ha entrando a contatto con questa poltrona anatomicache all’interno dell’involucro custodisce palline di polistirolo espanso ad alta resistenza.

Un secondo modello di poltroncina design sempre molto in voga ed attuale è la Pelican Chair. Un mix tra vintage e modernitàper questa originale seduta; a realizzarla è stato Finn Juhlche nel 1940 presentò il primo prototipo con una forma insolita dello schienale che richiama un pellicano.

A caratterizzare quest’’opera d’arte è una seduta avvolgente ottenuta con delle linee morbide dello schienale tanto da far percepire un abbraccio a chi ci si siede. Questa poltrona ha poi le gambe di legno e una forma ancora oggi estremamente famosa viene declinata in tantissimi coloriper adattarsi ad ogni stile di arredamento.

Le Corbusier nel 1928 progetta la famosa poltroncina LC2. La creazione diventata un vero e proprio leit motiv nel mondo dell’arredamento e rappresenta uno dei modelli di poltrone più belle di sempre.

Il successo di Le Corbusier è legato all’unione del concetto diestetica e funzionalità: ancora oggi, infatti, la poltrona LC2 di Le Corbusier riesce ad unireeleganza e creatività senza dimenticare la praticità. Questa poltrona presenta un telaio tubolare in acciaio e cuscini estremamente comodi declinati in vari colori.

Prende il nome dalla nota città spagnola la poltrona Barcelona progettata da Ludwig Mies Van Der Rohe e Lilly Reich. I due designer uniscono la creatività in occasione dell’esposizione universale del 1929e disegnano un elemento d’arredo destinato a diventare un “must have” per l’eleganza semplice e per il concetto di less is more che spesso funziona anche nella moda.

Questa poltrona presenta una linea moderna e mescola l’acciaio agli elementi tessili. E’ un elemento di arredo apprezzato e aggiudicato dal marchio Knollche dopo aver acquistato il brevetto, continua a produrla ancora oggi.

Soprannominata la poltrona a forma di uovo, la Egg Chair di Arne Jacobsen ricorda proprio nella seduta quella di un guscio d’uovo. Il progetto ideato dall’architetto danese mescola lo stile Bauhaus con quello nordico ancora oggi di tendenza.

La designer aveva come obiettivo quello di creare una seduta che fosse allo stesso tempocomoda e avvolgente in grado di far sentire al sicuro chi la utilizzava. Ancora oggi proprio per il comfort e la sensazione intima provata è una delle poltrone di design più amate.

Tra le poltrone di design più belle di sempre c’è anche lachaise longue dal look tropicale. L’elemento di design vanta una struttura in legno di frassino con un cuscino e poggiatesta rimovibili. Stiamo parlano della Circle PP130. A dare il via al progetto fu il designer Hans Wegner che riteneva e concepiva il cerchio come la più nobile ed elegante delle forme.

Tra le poltrone di design assolutamente imperdibili c’è ancheVanity, un modello prodotto da Frau e che negli anni ha fatto lastoria dell’arredamento.

Il primo modello esordì nel 1930 dall’idea del designer Renzo Frauche eliminò ogni decorazione dagli oggetti di design pertornare all’essenzialità e alla linearità. Con file laterali di bottoni rivestiti e i rimandi allo stile ioniconelle forme dei braccioli, Vanity è diventata una delle poltrone simbolo della storia del design.

Author

Write A Comment