Illuminare camera da letto: scelte e strategie

Indice

Illuminare la camera da letto è una questione particolarmente delicata: questa attività infatti è tesa a realizzare il giusto lighting design nella stanza deputata al riposo ed è molto importante per renderla un luogo confortevole per la notte, nonché comodo e pratico da vivere.

L’illuminazione della camera da letto in generale

L’illuminazione della camera da letto in generale

La migliore luce da camera è quella progettata per livelli stratificati, questo significa che non basta posizionare solo una luce a centro stanza per rendere l’ambiente interessante. In altri termini, dunque, le luci per la camera da letto devono essere progettate e collocate in modo che in base alla loro diversa intensità e posizione, si adattino ad illuminare al meglio vari punti, angoli o spazi della stanza.

Sapere come stratificare l’illuminazione è la chiave giusta per creare un ambiente glamour ma al tempo stesso rilassante: bisogna trovare il giusto equilibrio tra illuminazione ambientale, diretta e d’accento e questo si può fare con l’uso di un interruttore e grazie al dimmer. Il dimmer non è altro che un apparecchio elettronico che consente di regolare l’intensità luminosa di una lampada. Nello specifico, il termine deriva dall’inglese to dim che significa “attenuare la luce”, in italiano viene anche chiamato regolatore di luminosità.

Per quanto riguarda l’illuminazione della camera da letto moderna, è meglio iniziare con una planimetria degli spazi e degli arredi e misurare tutto, progettando anche dove vanno inserite le prese. Se c’è un punto luminoso predisposto a centro stanza o sopra il letto si cercherà di non appenderlo troppo in basso. Si potranno usare apparecchi o plafoniere abbastanza grandi: un numero minore di elementi più grandi avrà un impatto maggiore.

Se sulla parete è appesa un’opera d’arte e si vuol creare un effetto particolare, si potranno installare faretti a soffitto, in modo tale da direzionare la luce dove si preferisce.

In una camera da letto, quello che conta non è la simmetria delle forme, è più importante infatti stratificare la luce. Ci vogliono più tipi di corpi illuminati e sarà meglio cercare sempre di avere qualcosa che generi un’ombra per dare una luce calda generale. Sarà meglio indurre a spostare lo sguardo sull’intera stanza, non solo sul letto. Direzionare la luce in diversi angoli farà sembrare uno spazio più grande ed equilibrato.L’obiettivo non sarà quello di creare una stanza illuminata in modo uniforme, ma illuminarla in modo interessante, quindi fare in modo che l’occhio si sposti da un punto all’altro.

Nel mondo contemporaneo, le camere da letto non sono solo luoghi in cui dormire: sono anche ambienti in cui lavorare, leggere e trascorrere il tempo in famiglia. L’illuminazione giusta dovrà essere flessibile e capace di controllare i vari livelli di luce, per avere diverse opzioni.

Per le camere da letto, in generale, si preferiscono soluzioni non troppo estese in lunghezza, ma più interessanti e voluminose in larghezza: quindi si a lampade ampie e a sospensione con plafoniere dalle dimensioni generose.

Solo sui comodini si potranno usare luci a sospensione più puntuali e minimaliste. Se però non piacciono i lampadari e le plafoniere centrali, si potrà scegliere una illuminazione a faretti potendo aggiungere delle sospensioni solo sui comodini. In alternativa, si potrebbe abbinare la luce diffusa dei faretti a delle applique direzionabili sul letto. I faretti potrebbero essere da incasso in cartongesso oppure esterni, senza abbassamento di volta, con un binario a spot orientabili oppure si potrà pensare a singoli faretti posizionati al centro stanza.

Se la camera da letto presenta travi a vista, si dovranno stratificare maggiormente le luci per creare un’atmosfera che metta anche in evidenza il tetto in legno. L’errore più comune è installare solo una luce a centro stanza: questa farà sembrare tutto più piatto e privo di dinamismo e atmosfera.

Sullo store online Deardesign.it, tutte le migliori proposte per le varie soluzioni di illuminazione. 

Idee lampade e applique per la camera da letto

Quando si progettano le illuminazioni della camera da letto, si possono trovare diverse soluzioni per individuare le luci più adatte. Innanzitutto, per l’illuminazione delle camere da letto moderne si potrebbe provare a costruire un progetto di luci ambientali o generale, la cd. illuminazione diffusa. Una buona luce ambientale include la luce naturale, ricavata attraverso grandi finestre o lucernari e un’illuminazione artificiale data da qualunque corpo illuminante o elemento architettonico che fornisca una discreta quantità di luce per svolgere attività generali come pulire, piegare i vestiti o rifare il letto.

L’illuminazione d’accento per la camera da letto, invece, è in genere pensata per attirare l’attenzione ed evidenziare punti, caratteristiche o oggetti particolari di arredo, come opere d’arte, trattamenti murari, carte da parati, punti interessanti o oggetti all’interno di un dato spazio. In camera da letto, l’illuminazione d’accento si può realizzare attraverso l’installazione di lampade a parete, ma da sola può agire come una versione leggera dell’illuminazione ambientale ed emana una piacevole luce, creando un’atmosfera accogliente. Si potranno utilizzare anche faretti ad incasso che risulteranno come punti luce, oppure applique da parete. In particolare le appliques camera da letto, saranno funzionali e sobrie, magari dalla linea elegante e di design per fungere anche da dettagli d’arredo della stanza.

Il lampadario in camera da letto: come deve essere

In termini di illuminazione artificiale, la luce ambientale si ottiene al meglio con plafoniere, sospensioni a soffitto o lampade da tavolo/terra. Anche qui le lampade della camera da letto possono essere di design.

Per l’illuminazione della camera da letto matrimoniale, i lampadari sono di fondamentale importanza. Queste luci da camera offriranno una buona illuminazione diffusa che è l’ideale per svolgere attività che non richiedono un fascio di luce diretto e focalizzato. Su Deardesign.it sono disponibili diversi modelli di plafoniere per camere da letto con linee di design innovativi ed originali, opzioni di lampadine al LED, nonché incandescenti o fluorescenti, lampade a sospensione da soffitto dei migliori produttori nel settore dell’ illuminotecnica. 

L’abatjour della camera da letto e altre luci

Infine, per completare la guida sull’illuminazione delle camere da letto, qualora si preveda di svolgere attività che richiedono un po’ più di concentrazione, come leggere, lavorare o truccarsi, si potrà sovrapporre l’illuminazione generale a luci più vicine, magari da comodino, come le abatjour o loro evoluzioni contemporanee. L’illuminazione per simili attività mirate non  viene solo dalla tradizionale lampada da scrivania, ci sono appunto anche le luci da comodino, le sospensioni su entrambi i lati del letto, le applique vicino allo specchio del comò, le luci a parete su entrambi i lati di una testiera o altre luci direzionali poste sopra di essa.

Oltre al design e alla posizione, la funzionalità di una lampada da tavolo risiede anche nella lampadina, meglio se al LED per una migliore efficienza ed un considerevole risparmio nei consumi.

Come illuminare la cabina armadio

Come illuminare la cabina armadio

Se si possiede una cabina armadio o un guardaroba si potrà illuminarlo usando lampadine al LED, tenendo sempre in considerazione anche diversi aspetti come l’altezza, gli ingombri, lo stile della cabina. Tutto questo influirà nella scelta del sistema di illuminazione più adeguato e più efficace.

Per la cabina armadio, la gamma di alternative che offre Deardesign.it è pressoché smisurata per quanto riguarda l’illuminazione LED, faretti da incasso, appliques, strisce. Qui di seguito alcuni esempi su queste specifiche lampade da camera.

1- La prima ipotesi da tenere in considerazione è quella di illuminare il guardaroba con strisce LED. Questa soluzione è sicuramente quella più flessibile in assoluto, perché con le strisce LED si ottiene sempre un risultato di grande effetto, qualunque sia la tipologia della cabina armadio. Le strisce LED vengono adattate alla cabina durante l’installazione in maniera semplice e rapida, seguendone perfettamente la forma e illuminando ogni angolo interno. Queste luci assicurano una illuminazione uniforme e distribuita per un risultato impeccabile.

Si possono inserire le strip LED all’interno degli armadi, lungo il bordo delle mensole, nei controsoffitti o in un profilo appendiabiti

2 – Il profilo appendiabiti luminoso è un’altro dei sistemi più semplici e rapidi per illuminare un armadio o una cabina armadio. E’ sufficiente portare i cavi nell’armadio e sostituire gli appendiabiti attuali con quelli per strisce LED, poi installare le strisce LED all’interno: si otterrà un risultato stupefacente.

3 – Faretti da incasso. In questo caso si parla di corpi illuminanti a scomparsa capaci di rischiarare l’ambiente senza spazio. I faretti LED da incasso sono corpi di piccole dimensioni, compatti e ad alta efficienza luminosa, nella versione fissa o orientabile che permettono di illuminare il guardaroba creando giochi di luci e ombre. 

4 – Lampade da soffitto. La lampada da soffitto viene solitamente posizionata centralmente (se singola) o lungo i lati (se più di una). Questa luce funge anche da oggetto di design in grado di valorizzare il guardaroba e dargli una sua specifica identità, con una illuminazione omogenea dell’intero ambiente.  Si usano spesso quando il soffitto non è molto alto.

5 – Lampade da parete o appliques. Se la cabina armadio ha un soffitto basso, si può installare una applique da muro. Le forme degli applique da muro possono essere in verticale, orizzontale, ovale, ecc la lampada consente comunque di sfruttare al meglio la superficie libera, anche se i centimetri a disposizione sono ridotti. Un suggerimento che può tornare utile è controllare sempre le misure prima di effettuare l’ordine.

6 – Illuminazione a binario. Un altro esempio per illuminare una cabina armadio sono le soluzioni a binario. E’ un sistema illuminotecnico che utilizzano i negozi di abbigliamento, molto innovativi e all’avanguardia, nonostante presenti già da molti anni sul mercato. Da qualche anno si è diffuso anche come sistema per illuminare le cabine armadio domestiche. Questo sistema conferisce un tocco di creatività che si adatta a ogni stile e arredamento e soprattutto permette di orientare i faretti e spostarli lungo il binario per permettere di illuminare in maniera ottimale tutti gli abiti. E’ una soluzione molto comoda perché si può personalizzare facilmente, basterà aggiungere o togliere i faretti e spostarli avanti e indietro lungo i binari predisposti.

Author

Write A Comment