Come scegliere le applique per comodini: consigli e tendenze

Indice

Deardesign.it propone periodicamente soluzioni moderne e raffinate per le lampade da parete per camera da letto, alla moda e che servono per dare alla casa un tocco di cambiamento e di originalità. Esiste un’alternativa ai classici lumetti e alle abat-jour: si tratta delle applique per comodino che sono luci da parete pratiche e alternative. Ecco allora di seguito come scegliere le applique per comodini: la miglior soluzione per dare un tocco di fantasia alla stanza da letto in modo originale e funzionale.

Applique per camera da letto: possibili scelte

Da sempre e soprattutto in passato, si usavano le pareti di casa per posizionare i punti luce. Ma con il passare del tempo, le lampade da tavolo hanno preso il sopravvento sulla scelta delle lampade da parete. Attualmente invece, grazie all’innovazione tecnologica nell’arredamento e nell’illuminotecnica, ma anche grazie alle sempre più numerose idee di design, è facile trovare delle applique a parete in grado di adattarsi ad ogni camera da letto e ad ogni gusto ed esigenza di illuminazione.

Le applique per comodino vengono fissate al muro, proprio sopra a questo elemento di arredo, in tutta comodità e sono luci molto pratiche e funzionali soprattutto per la lettura. La parete ai lati del letto, risulterà molto più ordinata e pulita, funzionale ed essenziale, con la praticità di un punto luce accanto al letto, ideale per dedicarsi ad un buon libro o per i momenti di relax. Ecco di seguito alcune proposte di applique per camere da letto.

Applique classiche per camera da letto

Per quanto riguarda le lampade a parete per camera da letto, bisogna pensare che se si vuol arredare un ambiente classico, sarà necessario scegliere delle lampade da parete da posizionare accanto al letto che si caratterizzino per la presenza di uno o più bracci che dal muro propendano verso l’esterno e alla cui estremità ci possa essere una fonte luminosa.

Da un punto di vista cromatico, per il rivestimento di queste lampade, si potranno scegliere colori come il dorato, il bronzo, il ruggine o il bianco… per accentuare l’effetto tradizionale. Ciò non toglie però che, se nella camera sono presenti degli elementi moderni, allora si potrà anche mitigare l’effetto classico della lampada con una montatura cromata lucida.

Sarà meglio inoltre scegliere applique con diffusore in vetro opaco o con paralume in stoffa: per smorzare la luce che potrebbe, in caso contrario, risultare eccessiva e poco indicata a conciliare il sonno.

Applique moderne per camera da letto

Anche fra le applique moderne vi è l’imbarazzo della scelta per i consumatori! Tra materiali, colori e tecnologie varie, la gamma di lampade da muro moderne che si possono usare per la zona letto sono tantissime. Si possono scegliere sia modelli semplicissimi e lineari, dove il diffusore nasconde completamente la montatura che soluzioni dove invece è il design a prevalere e a dettare lo stile.

Anche nel caso di applique moderne meglio optare per lampade che permettano di mascherare la luce diretta e che quindi consentano di avere un’illuminazione soft. In mancanza di paralumi, ad esempio, è possibile optare per modelli che dirigano la luce verso la parete e non verso il centro della stanza.

Applique per comodini: come orientarsi nella scelta

Applique per comodini: come orientarsi nella scelta

Una tipica lampada da parete per camera da letto, è l’applique per comodini, come detto sopra da posizionare nelle porzioni di parete ai lati del letto. Ma vediamo meglio in cosa consistono e come adattarle alle varie funzionalità.

Le applique rappresentano sicuramente anche una valida alternativa al tradizionale punto luce a soffitto, ma sono anche ottime soluzioni per evidenziare un quadro e hanno un grande potenziale decorativo.

Le applique o lampade a parete possono sostituire il tradizionale punto luce a soffitto ma soprattutto possono mettere in risalto in un determinato ambiente, un particolare elemento o un oggetto di pregio. Inoltre sono anche perfette per decorare le pareti in modo scenografico e innovativo rispetto a quadri, specchi o fotografie: infatti possono “disegnare” sulla parete affascinanti geometrie luminose.

Ne discende, che, al momento dell’acquisto, converrà stabilire se l’applique dovrà avere un ruolo esclusivamente funzionale oppure se si vuole anche puntare sull’aspetto più decorativo di questa lampada.

Tantissimi sono i modelli disponibili su Deardesign.it con delle linee semplici ed essenziali, che li rendono facili da ambientare in qualsiasi stanza dal living alla camera da letto passando per il bagno, ma non mancano proposte di grande tendenza, veri e propri corpi illuminanti scenografici, capaci di calamitare l’attenzione anche quando sono spenti, per dimensioni o dinamicità delle linee.

Dove installare le applique: sopra al comodino

L’installazione delle applique sopra ai comodini della camera da letto, prevede che venga fatta una traccia a parete per far passare i cavi e collegare l’apparecchio all’impianto elettrico. Ma dove bisogna metterle esattamente queste lampade? Prima di decidere, è necessario fare un progetto generale che preveda la distribuzione di tutti i punti luce nella stanza.
E perché questo piano progettuale funzioni è bene tenere conto di diverse variabili:

  • quanta luce naturale è presente nella stanza e come distribuirla;
  • quali sono le aree funzionali all’interno dell’ambiente;
  • quali sono le attività che vi si svolgono;
  • come sono gli arredi;
  • se ci sono eventuali elementi come un camino, una colonna ecc
  • se ci sono eventuali mobili o dettagli decorativi da evidenziare.

Applique: regole generali ed eccezioni

Se si usano le lampade da parete per l’illuminazione ambientale, l’indicazione che generalmente viene seguita da architetti e interior designer è di fissarle a circa 180 cm da terra in modo da evitare possibili abbagliamenti e non oltre i 220 cm. Questi dati sono validi considerando l’altezza media del plafone stimato intorno a  270 cm e quella delle porte a 210 cm.

Utilizzare l’applique come luce d’accento 

Se lo scopo dell’applique è quello di illuminare un elemento specifico (per esempio un’opera d’arte sulla parete), conviene fissare la lampada sopra, a circa 20 cm, scegliendo un modello con luce diretta e direzionata verso il basso. 

Dove e come posizionare l’applique sopra al comodino

Un modo originale di usare queste lampade (in realtà piuttosto rétro, ma ora tornato alla ribalta) è quello di sostituirle alla classica abat-jour sul comodino in camera da letto. In questo caso l’altezza deve tenere conto sia di quella del comodino sia di quella del piano di riposo del letto, in modo che la luce emessa sia funzionale alla lettura quando si è sdraiati sul materasso. 

Author

Write A Comment