Come pulire le sedie

Indice

Tutti si chiedono come pulire al meglio le sedie del proprio ufficio o della propria abitazione e di seguito si esporrà una guida dettagliata e approfondita su come detergere, smacchiare e lucidare ogni tipologia di materiale per le sedute, che siano in pelle, ecopelle, plastica, polipropilene o tessuto. Nei paragrafi qui sotto ecco allora spiegato come pulire le sedie di tutti i materiali.

Come pulire le sedie in polipropilene: i vari passaggi

Come pulire le sedie in polipropilene

Il polipropilene è un materiale davvero innovativo, moderno e versatile, utilizzato per realizzare tantissimi elementi di arredo. 

Le sedie in polipropilene sono idrorepellenti e questo significa che la loro manutenzione ordinaria è davvero veloce e semplice: basterà detergere la superficie interessata con un panno umido e lasciare asciugare. Se si vuol conferire un odore di pulito alla seduta, si potranno aggiungere poche gocce di oli essenziali al panno inumidito.

Per eliminare macchie e residui superficiali, invece, si potrà utilizzare il sapone di Marsiglia. Sarà sufficiente creare una miscela di acqua e sapone di Marsiglia, bagnare una spugnetta con questa soluzione e passarla sulle zone macchiate. Dopo il risciacquo, le macchie saranno sparite.
Qualora lo sporco dovesse persistere, si potrà utilizzare dell’aceto bianco che andrà versato in una bacinella d’acqua (aceto e acqua dovranno essere mescolati in pari dosi). A questo punto, si dovrà bagnare il panno e pulire la seduta in polipropilene. Dopo di che, bisognerà sciacquare il tutto attentamente con acqua fredda e asciugare con un panno pulito.
Da ultimo, è bene sapere che se le sedie in polipropilene si fossero ingiallite per l’usura del tempo, si potranno utilizzare due validi alleati: Il bicarbonato di sodio e l’acqua ossigenata.

Questi i passaggi:
1. Spolverare la seduta per eliminare tracce di sporco e polvere. Nelle parti meno raggiungibili
con il panno, si potrà utilizzare uno spazzolino da denti vecchio con setole morbide;
2. Lavare la sedia con acqua e sapone di Marsiglia;
3. Creare una miscela di acqua e bicarbonato di sodio da porre sulla seduta e lasciare agire per qualche ora;
4. Sciacquare tutto perfettamente;
5. Prendere del cotone imbevuto con acqua ossigenata e passarlo ovunque;
6. Risciacquare di nuovo tutto.

Come pulire sedie in tessuto: metodi 

Come pulire sedie in tessuto

Il tessuto è sicuramente il materiale più elegante per rivestire le sedute. Le sedie in tessuto sono molto ricercate e raffinate, ideali per saloni e studi classici, si macchiano però molto facilmente e accumulano un bel po’ di polvere. Per questo è fondamentale imparare a pulirle correttamente.

Se si vuol capire come pulire le sedie in tessuto, basterà sapere che per la pulizia quotidiana occorre un panno in microfibra, un aspirapolvere con becco sottile e una  spazzola con setole morbide. Il primo passaggio sarà quello di umidificare leggermente il panno in microfibra con un po’ d’acqua e passarlo sul tessuto della sedia. In questo modo, si elimineranno le tracce di sporcizia che si annidano tra le fibre. Un’operazione questa che andrà effettuata tutti i giorni per garantire un’igiene accurata e profonda.
Il secondo passaggio è passare l’aspirapolvere con il becco sottile, per rimuovere anche i residui più resistenti che si incastrano spesso tra lo schienale e la seduta. In alternativa all’aspirapolvere con becco sottile, si potrà utilizzare una spazzola con setole morbide. 

Per smacchiare il tessuto delle sedie bisognerà invece necessariamente ricorrere ad acqua e sapone. 
Per la maggior parte delle macchie, un po’ di detersivo per piatti diluito in acqua sarà sufficiente ma qualora ci fossero macchie più resistenti, si dovrà effettuare una prova su una piccola parte di superficie, utilizzando l’alcol. In quest’ultimo caso bisognerà fare particolare attenzione in caso di tessuto delicato. 
Esistono, inoltre, in commercio prodotti specifici proprio per i tessuti che consentono di igienizzare, disinfettare e smacchiare con risultati eccellenti. E’ possibile poi  utilizzare anche degli ingredienti naturali che garantiscono una buona pulizia. 

Tra gli ingredienti naturali, è bene sapere che si possono usare aceto bianco e olio di mandorle. Per prima cosa si dovrà passare un panno umidificato sulla seduta per eliminare le prime tracce di sporcizia. Successivamente verrà preparata una soluzione con acqua tiepida, olio di mandorle dolci e un cucchiaio di aceto bianco. Questa preparazione garantirà una pulizia e un’igiene che ravviverà anche i colori del tessuto.

Un altro tipico ingrediente utilizzato per la pulizia delle sedie in tessuto è il sapone di Marsiglia.  Basterà strofinare il sapone di Marsiglia su di un panno umido e premere sul tessuto fino a che non si creerà una specie di schiuma. Si potrà poi lasciare  agire il tutto per circa 10-15 minuti, risiacquando infine con un panno bagnato. Per la profumazione si potrà aggiungere qualche goccia di eucalipto sulla macchia anche per poterla rimuovere più velocemente. 

E’ possibile eliminare lo sporco dalle sedute in tessuto, anche con il vapore. All’uopo sarà necessaria una vaporella dotata di apposito beccuccio ma vanno bene anche strumenti concepiti per la pulizia con emissione di vapore. Se necessario, si potrà aggiungere anche del bicarbonato di sodio (quest’ultimo però andrà sparso direttamente sul tessuto e bisognerà lasciarlo agire per almeno 3 ore prima di vaporizzare).

Strategie su come pulire le sedie imbottite in stoffa

Come pulire sedie che hanno una imbottitura in stoffa della seduta? In particolare, come fare per rimuovere eventuali macchie e sporcizia? Ecco di seguito alcune strategie.

Se tutto il resto è facile da pulire, lo stesso non può dirsi per le sedute, soprattutto se sono imbottite e si vuol evitare di danneggiarle.
Per fortuna esistono molti rimedi ed ingredienti naturali che possono aiutare nella pulizia approfondita delle imbottiture delle sedie senza pericolo che si rovinino. Di seguito saranno forniti consigli utili in tal senso, con l’indicazione dei migliori rimedi per mantenere le imbottiture delle sedie sempre pulite ed igienizzate.

Un ingrediente utilissimo, completamente naturale e a costo bassissimo, è il sale, che, come è noto, possiede un efficace potere igienizzante e sgrassante, il sale, dunque è perfetto anche per la pulizia accurata dell’imbottitura delle sedie.
Per eliminare macchie ed aloni, basterà diluire il sale in acqua e usarlo per rimuovere lo sporco. questo ingrediente si potrà anche mescolare con aceto o succo di limone, che sono prodotti eccellenti per le pulizie domestiche. La miscela andrà passata sul telaio imbottito della sedia.

L’acqua ossigenata, poi è adoperata con ottimi risultati per la pulizia di tessuti e tappezzerie, ma va usata con cautela, in quanto potrebbe causare danni a stoffe particolarmente delicate. Per smacchiare le sedie bisognerà diluirla in acqua normale, lasciarla agire per qualche tempo, strofinare con delicatezza ed infine eliminare. 

Anche la soda è un ottimo detergente naturale buono per la pulizia di imbottiture e tappezzerie, il sistema è da testare soprattutto su tessuti felpati e su eventuali parti rimovibili (come i cuscini legati alla seduta), che possono essere lavate a parte e lasciate in ammollo per un po’ di tempo in acqua e soda.

Un altro prodotto efficace ed economico è il latte: si potrà far bollire in un pentolino e, una volta raffreddato, si potrà applicare sullo sporco dell’imbottitura, lasciare agire e infine eliminare con acqua.

Il bicarbonato di sodio, dalle note proprietà sbiancanti ed igienizzanti, non può mancare anche come prodotto per pulire le imbottiture in stoffa. Per detergere le sedie si potrà spargere il bicarbonato sulla seduta e lasciare agire per qualche tempo, successivamente si dovrà passare un aspirapolvere o una spazzola. 

Se sono presenti macchie ostinate che sembrano non voler andare via in nessuna maniera, si potrà provare a mescolare l’acqua con succo di limone, lasciare agire questa soluzione e risciacquare facendo poi asciugare le sedie al sole: l’imbottitura della sedia tornerà come nuova.

Si potrà utilizzare anche il talco, distribuirlo sulla seduta e lasciarlo agire fino al giorno dopo, poi con una spazzola o un aspiratore si potrà eliminare tutto.

Le imbottiture delle sedie, come ogni altra cosa, anche in assenza di macchie o aloni, tendono a trattenere sporco e polvere. Per evitare l’accumulo di sporcizia e mantenere quindi le sedute sempre pulite, sarà meglio spazzolarle o passare l’aspirapolvere una volta a settimana.

Se prevenire è meglio che curare, una buona idea per la pulizia delle imbottiture in stoffa delle sedie potrebbe essere quella di munirle di apposite fodere rimovibili da lavare in lavatrice periodicamente.
Meglio poi prestare la massima attenzione, soprattutto durante i pasti, a non far cadere residui di cibo sulle imbottiture delle stoffe.

Bisogna usare  una certa delicatezza nello strofinare le imbottiture e senza premere o grattare eccessivamente sul tessuto, perché, soprattutto se di pregio, potrebbe restare graffiato o rovinato.

Esistono poi in commercio numerosi prodotti per pulire e igienizzare a fondo le imbottiture delle sedie, alcuni sono detergenti delicati ed ecologici e vanno preferiti ad altri, poichè fanno bene sia all’ambiente che all’economia familiare e basteranno a mantenere l’imbottitura delle sedie integra e come nuova per molti anni.

Come pulire sedie in ecopelle: trucchi utili

Come pulire sedie in ecopelle

L’ecopelle è un materiale moderno e molto comune per i rivestimenti di sedie, poltrone e letti: si tratta di un prodotto sintetico che deriva dagli scarti di lavorazione della pelle. Ecco di seguito tutti i suggerimenti per sapere come pulire le sedie in ecopelle. 

Per la pulizia quotidiana delle sedute in ecopelle, c’è bisogno di un panno in microfibra e di sapone diluito in acqua. Una volta inumidito il panno (con acqua fredda), si potrà passare sulla seduta per eliminare residui e polvere in eccesso. Dopo questo trattamento, la seduta andrà asciugata con un panno in cotone per non lasciare aloni. Per completare la pulizia e  conferire un profumo di pulito alle sedie, si potranno utilizzare anche degli oli essenziali.

Ma come eliminare le macchie dalle sedute in ecopelle? Uno degli ingredienti più efficaci è il sapone di Marsiglia, ottimo per eliminare macchie di qualsiasi natura: lo si potrà strofinare con un panno umido per detergere completamente la zona. Occorrerà poi risciacquare il tutto molto attentamente e non bisognerà mai usare spugne abrasive e spazzole con setole dure che rovinerebbero e graffierebbero la superficie.
Un secondo rimedio contro le macchie è il latte detergente: basterà versarne qualche goccia su di un panno pulito e passarlo delicatamente sulla seduta fino a quando la soluzione non scomparirà. Il risultato sarà superficie pulita, morbida e profumata.

Qualora vi fossero delle macchie ostinate e resistenti che non vanno proprio via, si potrà decidere di intervenire con l’alcol. Soprattutto quando vi sono tracce di vino o inchiostro, i passaggi possono essere i seguenti:
– Bagnare con qualche goccia di alcol un panno in cotone;
– Passarlo sulla seduta strofinando delicatamente;
– Ripetere il  procedimento fino a quando la macchia non si sarà completamente rimossa.
Si può  utilizzare anche uno sgrassatore universale, ma in questo caso occorrerà vaporizzarne una piccola quantità direttamente sulla macchia e non sul panno come nel caso precedente e lasciare agire per qualche minuto. Passato questo tempo, si potrà risciacquare il tutto con una spugna umida (non abrasiva) e asciugare con un panno pulito in cotone.
Terzo rimedio per la pulizia dell’ecopelle è il bicarbonato di sodio: un cucchiaio può essere sciolto in un litro d’acqua. In questo modo, si andrà a creare una vera e propria pozione antimacchia per una pulizia e detersione completa. Questo rimedio è ottimo anche per rivitalizzare l’ecopelle della seduta.

Se la seduta in ecopelle è bianca, le soluzioni per pulirla sono diverse ma tutte estremamente efficaci. A prescindere dal colore della seduta, l’ecopelle possiede un ottimo grado di impermeabilità, motivo per il quale difficilmente la macchia sarà irremovibile (in quanto non può penetrare in profondità).
Ecco quali sono i suggerimenti:
– utilizzare del bicarbonato di sodio, seguendo il procedimento sopra descritto;
– per macchie più leggere, si potrà utilizzare  la vaporella;
– si potranno anche impiegare dei prodotti specifici presenti in commercio appositi e mirati alla rimozione di macchie su sedute in ecopelle bianca.

Come pulire le sedie in policarbonato: accorgimenti

Come pulire le sedie in policarbonato

ll policarbonato è un materiale spesso utilizzato nell’arredamento per via della sua luminosità, resistenza e versatilità. Spesso il policarbonato sostituisce il vetro e dona eleganza all’ambiente
che lo ospita. Al tempo stesso, proprio come il vetro, necessita di una pulizia quotidiana
affinché venga preservata la sua natura. Ecco allora di seguito come pulire sedie in questo materiale.

Per il policarbonato sono consigliati detergenti specifici che si possono trovare in commercio da abbinare a un panno in microfibra. Qualora si preferissero prodotti naturali, si può scegliere del sapone neutro. I passaggi sono i seguenti:
– Inumidire il panno in microfibra con acqua tiepida;
– versare delle gocce di sapone neutro sul panno;
– passare il panno sulla seduta creando un po’ di schiuma;
– sciacquare il tutto attentamente con un panno pulito.

Come pulire le sedie di plastica, utili suggerimenti

Come pulire le sedie di plastica

Le sedie in plastica sono molto comuni e diffuse negli arredamenti di esterni: un bel giardino o terrazzo oppure una veranda. Proprio per questo, le sedute in plastica sono facilmente esposte agli agenti atmosferici che potrebbero danneggiarle e rovinarle nel corso del tempo. 

Il primo passaggio da fare per sapere come pulire sedie in plastica, è quello di passare sulla seduta un panno umido: in questo modo si elimineranno polvere e residui di vario tipo. Se si crea una patina opaca, frutto di agenti esterni come pioggia, vento e smog, anche questa andrà eliminata: si dovrà versare in una bacinella d’acqua un bicchiere di candeggina, poi si dovrà prendere un panno, lo si dovrà bagnare all’interno della bacinella e con quello bisognerà pulire la seduta. L’effetto sbiancante della candeggina consentirà di rimuovere la patina che si era formata. Sulle zone maggiormente danneggiate, si potrà insistere sempre con lo stesso composto e con una spazzola dalle setole morbide.
Al posto della candeggina si potrà usare il bicarbonato di sodio. In questo caso, si dovrà prendere una bacinella, versare due cucchiai di bicarbonato di sodio in un litro d’acqua e un cucchiaio di acqua ossigenata. Si prenderà poi un panno, lo si bagnerà all’interno della bacinella e si pulirà la seduta. E’ meglio lasciar agire il composto per qualche istante sulla superficie della sedia per rimuovere eventuali macchie. Con questo metodo le sedie torneranno pulite e luminose. Ovviamente, bisognerà asciugare il tutto con cura e attenzione.
Un ottimo rimedio per la pulizia delle sedute in plastica è anche l’aceto bianco che, diluito in acqua, avrà un ottimo effetto pulente e disinfettante.

Come pulire le sedie in plastica bianche: metodi per smacchiare

Le sedute in plastica bianche rappresentano una scelta davvero frequente per arredare gli spazi
all’aperto. Il problema di queste sedie però è che sono soggette al deterioramento provocato dagli agenti atmosferici.
Di seguito, ecco come poter pulire le sedie di plastica bianche.

Si potrà confezionarle in casa la seguente miscela: 100 ml di detersivo per piatti; 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio; 100 ml di aceto bianco; 100 ml di acqua. Questi ingredienti andranno mescolati ed amalgamati perfettamente dentro una bacinella. La soluzione liquida andrà poi trasferita all’interno di un flacone spray da utilizzare per la pulizia della seduta. Successivamente, bisognerà strofinare con una spugnetta e risciacquare il tutto con dell’acqua e un panno umido. In questo modo le macchie spariranno e se il risultato non sarà immediato, basterà lasciar agire il composto per un po’ di tempo in più.

Come pulire le sedie di plastica verdi ravvivando il colore

Le sedie in plastica verdi, che spesso sono usate per i tavoli all’aperto dei locali pubblici o nei giardini, tendono a sbiadirsi se esposte al sole e alle intemperie. Ecco di seguito come pulirle. 
Il più grande alleato per la pulizia di queste sedute è l’aceto che andrà però diluito e versato in una bacinella con dell’acqua e, se si preferisce, anche insieme ad un 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio. Prima di utilizzare questa miscela, la seduta andrà accuratamente spolverata. 
A questo punto, basterà immergere un panno morbido nella bacinella, strizzarlo ed utilizzarlo per pulire la seduta.
Il composto si potrà anche lasciar agire sulla seduta per un po’ di tempo e in questo caso, dopo la pulitura, si noterà un notevole miglioramento della lucentezza del colore. 

Come pulire le sedie in pelle, tutte le possibilità

Come pulire le sedie in pelle

Come pulire sedie in pelle in modo corretto? Se la pelle è sicuramente sinonimo di eleganza, lusso, raffinatezza, e’ vero anche che è un materiale estremamente delicato e per la sua pulizia bisogna prima sapere di che tipo di pelle animale si tratta.  Basterà leggere l’etichetta apposta sulla sedia, che indica i materiali utilizzati nel processo produttivo della stessa.

Il primo passaggio per una perfetta pulizia delle sedute in pelle è l’utilizzo dell’aspirapolvere con becco sottile per eliminare ogni traccia di polvere e residui di cibo. Questo tipo di pulizia andrà fatta ogni giorno, in quanto permetterà di salvaguardare la pelle da eventuali graffi delle microparticelle di polvere depositate in superficie.
Una volta terminata questa operazione, si potrà prendere un panno in microfibra o in cotone e passarlo per rifinire la pulizia. 

Se si devono togliere delle macchie sulla pelle, il primo consiglio è quello di lavare la macchia con acqua e bagnoschiuma delicato. Il sapone andrà ad agire sulla macchia per qualche istante e poi si potrà sciacquare con un panno umido e alla fine bisognerà asciugare con un panno di cotone. Per il risciacquo meglio utilizzare l’acqua distillata poiché non contiene agenti contaminanti che possano danneggiare la pelle.
Invece del bagnoschiuma delicato si potrà utilizzare del bicarbonato di sodio lsciando agire direttamente questo elemento sulla seduta in pelle. Dopo due/tre ore si potrà risciacquare il tutto con la massima delicatezza e avvalendosi di un panno umido in microfibra e cotone.
Se ci sono macchie di inchiostro, si potrà passare un cotton fioc immerso in qualche goccia di alcol  strofinandolo delicatamente sulla macchia interessata: così quest’ultima dovrebbe sparire. In alternativa all’alco si potrà usare dell’olio di oliva e aceto, rimedi sempre efficaci in presenza di macchie sulla pelle.

Se si tratta di pelle bianca, è bene prima controllare il tipo di pelle e poi detergerla in maniera approfondita con del sapone neutro avvalendosi dell’aiuto di una spugnetta morbida e di panni puliti (che siano in cotone o microfibra) per asciugare il tutto.
E’ importante nutrire la pelle periodicamente, almeno una o due volte l’anno per mantenerne la morbidezza e la lucentezza: esistono tantissimi prodotti in commercio.

Ma come lucidare le sedie in pelle? Per ripristinare gli oli naturali della pelle, si può utilizzare dell’olio di oliva versandone qualche goccia su un panno asciutto, che andrà poi strofinato delicatamente sulla superficie in pelle fino a renderla lucida. Attenzione a non esagerare, altrimenti il risultato sarà una seduta unta e non lucida.

Preziosi consigli su come pulire le sedie di legno

Come pulire le sedie di legno

Le sedie in legno sono un pezzo d’arredo immancabile nello stile “classico”. Queste sedute infatti donano quel tocco di intimità, calore, eleganza a qualsiasi ambiente (soggiorno, salotto, living).
Il primo passaggio per la manutenzione delle sedie in legno è nutrire sapientemente questo materiale. A tal fine si potrà preparare una miscela naturale composta da: ⅛ di tazza riempita con olio di lino e
2-3 gocce di olio essenziale di limone e arancia.
Una volta miscelati questi due ingredienti, si potrà versarli su un panno leggermente umido e passarlo sulla seduta, fino a che non si saranno riassorbiti perfettamente.
In questo modo non solo le sedute risulteranno perfettamente pulite, ma il legno risulterà idratato in profondità.
Nel caso in cui si fosse formata una patina sulla superficie in legno, si potrà procedere in questo modo: prendere una ciotola e versarvi metà tazza di succo di limone, 1 cucchiaino di detergente
per piatti e 4 gocce di olio essenziale (si potrà scegliere anche tra le profumazioni aromatiche del bergamotto e dell’arancio).
Il tutto andrà versato in uno spruzzatore e vaporizzato su di un panno morbido, con il quale
si andrà a detergere la seduta. In alternativa, si potrà optare per una pulizia e detersione con acqua e aceto (sempre della stessa quantità come dosi).

Per lucidare perfettamente le sedute in legno, si potranno seguire anche i tradizionali “consigli della nonna” e quindi prendere una noce, privarla del suo guscio e sfregarla sulla seduta. Questo rimedio su come pulire sedie in legno, donerà una lucentezza invidiabile al legno. Infine, si potrà utilizzare anche della cera di carnauba, conosciuta per le sue capacità di donare luminosità e vigore agli oggetti in legno, soprattutto se mescolata con della cera d’api.

Author

Write A Comment