Come allestire un tavolo: idee per tutte le occasioni

Indice:

Sono tante le occasioni nella vita di ognuno, anche familiare, nelle quali poter invitare amici e parenti per poter festeggiare qualche evento, cerimonia religiosa o ricorrenza e allora non bisogna farsi trovare impreparati! In questo articolo si daranno alcuni utili suggerimenti su come allestire un tavolo il giorno del proprio compleanno o di quello dei propri bambini, il giorno del battesimo, di una prima comunione o di un matrimonio.

Basteranno pochi accorgimenti per dare spazio alla semplicità e al buon gusto e rendere ogni occasione speciale ed indimenticabile, anche per gli invitati.

Come allestire un tavolo per compleanno: idee

Come allestire un tavolo per compleanno: idee

Per prima cosa bisognerà preparare il tavolo con un sotto tovaglia robusto e idrorepellente, soprattutto se il compleanno è di un bambino e si desidera prevenire il danno da rovesciamenti di bevande.

Una regola di stile per il compleanno, è quella di usare una tovaglia monocolore preferibilmente chiara. Il bianco però è troppo “formale”, meglio quindi usare tonalità beige o color lino, mentre un tocco di colore di potrà dare con i decori.

I tovaglioli non dovranno mai essere troppo sgargianti, meglio se abbinati tono su tono con la tovaglia. Si potranno usare tonalità più forti per il centrotavola e nei portatovaglioli abbinati. I colori degli allestimenti dovranno abbinarsi alla presentazione dell’aperitivo, dei finger foods e dalle pietanze.

Se si desidera, si può allestire un tavolo più piccolo, staccato dal tavolo principale, dove offrire agli ospiti qualche stuzzichino. L’accoglienza va fatta con un aperitivo (nelle variante alcolico e nalcolico), da servire con dei flute già pronti al tavolo. 

Va rispettata la posizione di piatti, bicchieri, posate e tovaglioli, in modo da non mettere in difficoltà gli ospiti. Bisogna creare un ordine informale  e semplice con un tocco di eleganza in tavola. Il pranzo o la tua cena di compleanno saranno così un piacevole ricordo per tutti. 

Il centrotavola non dovrà essere unico come nelle grandi occasioni formali, ma sarà bene predisporne di diversi e colorati, magari in tema con l’età del festeggiato, con la stagione e con il contesto generale della festa.

Se si tratta di una cena e si possiede qualche lampada con una luce calda (gialla o naturale), si può accendere in disparte lasciando i lampadari spenti: si creerà un’atmosfera luminosa ma intima.

Per la torta si potranno riprendere delicatamente i decori e i colori scelti per allestire la tavola. Per la presentazione del dolce, sarà meglio utilizzare un’alzata, molto elegante se in vetro. La tora andrà servita nei piattini da dessert con le forchette da dolce coordinate alle altre posate. 

Se il compleanno è di qualche bambino, sarà bene dare spazio a festoni e palloncini colorati, bicchieri di plastica e piatti di carta decorati.

Come allestire un tavolo per battesimo: suggerimenti

Di seguito alcune ispirazioni per preparare l’allestimento del tavolo per il battesimo con gusto ed eleganza senza esagerare:

La tovaglia per un battesimo dovrà essere bianca o color avorio. Ovviamente sarà possibile utilizzare anche le tinte pastello che sono molto delicate, soprattutto se è stato fissato un colore “tema” per il ricevimento: verde acquamarina, rosa, celeste. E’ d’obbligo la tinta unita e nel caso del tessuto broccato o tinta pastello è preferibile una sopra tovaglia oppure un runner rigorosamente bianchi.

I piatti da portata dovranno essere bianchi. Da evitare quindi le fantasie e i decori floreali colorati. Anche per il sottopiatto è consigliabile orientarsi verso il bianco, magari con dei decori argentati, è concesso alternare il colore del sottopiatto a quello dei piatti rimanendo tra le gradazioni del bianco e dell’avorio. In alternativa si potranno scegliere tovaglioli color pastello abbinati allo stile della tovaglia, da posizionare al centro del piatto legati da un portatovagliolo bianco. Andranno bene anche tovaglioli bianchi da legare con un portatovagliolo decorato, abbinato agli addobbi, ai segnaposti o ai colori degli addobbi.

La tavola per un battesimo è formale, quindi per ogni commensale ci saranno tre bicchieri: acqua, vino bianco e vino rosso.

Per quanto riguarda gli addobbi, si ai centrotavola floreali o decorativi, il bianco dovrà essere il colore dominante, ma si potrà scegliere di personalizzare i decori con il celeste, il rosa, il giallo, il verde. È sufficiente un fiore o un nastrino.

Che sia in casa, al ristorante o in giardino è bene determinare prima la disposizione degli invitati a tavola e disporre dei segnaposto nominativi sul tavolo. Anche delle semplici targhette in cartoncino stampate andranno benissimo. Oppure si potranno realizzare dei segnaposto personalizzati che rappresentino anche un simbolo e un ricordo per gli invitati.

Si ricorda poi che il tavolo per la confettata non può mancare in un battesimo. Solitamente si preparerà un tavolo in un punto della sala in cui saranno disposti confetti a volontà, insieme a dolcetti, sacchetti e coni per degustare i confetti. 

Le bomboniere per battesimo, poi, in genere sono un oggetto da lasciare come ricordo a tutti gli invitati, anche in segno di ringraziamento per la loro presenza. Tra le bomboniere più amate ed apprezzate dagli invitati ci sono proprio le creazioni artigianali fatte su misura e curate nei particolari.

Infine, sia che si decida di festeggiare il battesimo a casa che al ristorante, la torta avrà una scena di primo ordine durante il ricevimento. Il piccolino ne godrà maggiormente attraverso le fotografie, pertanto è bene che una torta da battesimo oltre ad essere buona e gustosa sia anche estremamente bella. Il consiglio è quello di rivolgersi ad un cake designer per l’abbinamento esatto di forme e colori.

Come allestire un tavolo per prima comunione: consigli

Come allestire un tavolo per prima comunione: consigli

La prima comunione è ormai diventato un evento, al pari del matrimonio, sia per costi che per preparativi dei genitori ed aspettative degli invitati. La voce di spesa più significativa è rappresentata dal banchetto (in genere pranzo o buffet), seguono animazione e decorazioni.

La confettata di una comunione

Il tavolo dei dolci, è diventato una delle attrazioni principali del ricevimento per la prima comunione. Si tratta di una esposizione di dolci e caramelle riservato solo ai bambini: vasetti di caramelle gommose, mele caramellate, ciambelle, vassoi di muffin e torte di ogni tipo.

Si può ricreare un’ambientazione in rosa o in celeste a seconda che la comunione sia di una bambina o di un bambino. In entrambe i casi si sceglieranno forme decorative morbide, colori tenui, addobbi delicati e festosi. Per quanto riguarda le bimbe, il rosa quest’anno fa tendenza, quindi si può “esagerare”. Si può pensare anche a un tavolo più basso con giochi colorati che siano sinonimo di movimento e creazione. Si possono mettere a terra i lego, i dinosauri o le macchinine, a seconda dei gusti del festeggiato.

Per le bambine, i fiori saranno i protagonisti: mazzolino di fiori di campo disposti in piccoli vasi sui tavoli ed enormi pon pon che sembrano crescere per magia dalla terra.

Previste anche alzatine per dolci e barattoli di vetro per presentare tutti i dolci e renderli ancora più appetitosi, se possibile.

Si potranno poi disporre due candelabri ai lati del tavolo per donare una cornice all’allestimento e si potrà mettere una candela dentro una lanterna a forma di gabbia ornata con i fiori. Per una scenografia perfetta si potranno organizzare tante candeline a led con batteria, pensate proprio per i più piccoli, che possono toccarle e giocarci in tutta sicurezza.

Per feste all’aperto, possibile anche il posizionamento di lanterne cinesi, che creano un’atmosfera di festa e fanno risaltare il tavolo dei dolci nel giardino. Per non sbagliare, si potranno scegliere lanterne bianche ma in commercio si trovano anche in rosa, turchese o giallo. Funzionano con le pile ma se si desidera, si può optare per lanterne a energia solare, l’effetto sarà altrettanto suggestivo e si accenderanno automaticamente alla fine del pomeriggio, dopo una lunga esposizione al sole.

Centrotavola per allestimento da prima comunione

Come centrotavola, basteranno candele e fiori per creare effetti fantasiosi: si potrà ad esempio impreziosire un candelabro con dei fiori, inserendoli tra i bracci dello stesso. E le candele faranno sempre una bella figura: da sole o accompagnate a pon pon dalle tinte vivide. I pon pon si trovano nei negozi di articoli per feste. Per illuminare e rendere l’ambiente colorato e giocoso, si potranno anche scegliere catene di micro led per creare centrotavola originali insieme ai fiori. I led sono come piccole gocce e il loro cavo è così sottile che passerà inosservato, lasciando la scena alla luce per illuminare in modo raffinato il bouquet.

Se si vuol conferire un tocco di allegria, si potranno anche predisporre barattoli colorati con le lucine all’interno, da posizionare sul tavolo delle bevande o del buffet. I bambini li adoreranno per i loro colori, gli adulti perché daranno una bellissima aria di festa.

Le luci

Alla festa per la comunione non può mancare una catenaria di lampadine o lanterne cinesi: mettono allegria e rendono ogni ambiente più gioioso e accogliente. 

Queste catene sono anche molto facili da posizionare ed esistono diversi modelli tra cui scegliere. Se si sta cercando una soluzione economica da usare all’occasione, si consigliano le catenarie di lampadine in plastica. Se invece si predilige una decorazione che duri nel tempo e diventi parte integrante dell’arredo del giardino, allora è meglio optare per le lampadine in vetro, sia nella versione a bassa tensione che in quella vintage al led.

Come allestire un tavolo matrimonio: ispirazioni

Come allestire un tavolo matrimonio: ispirazioni

Allestire il tavolo a casa della sposa e dello sposo, qualora decidano di offrire un piccolo rinfresco agli ospiti prima del matrimonio, è un’usanza molto diffusa e seguita in alcune zone d’Italia.

Se si possiede un giardino o una casa abbastanza grande, il successo di questa iniziativa sarà assicurato!

I possibili invitati

Non si tratta di un pre-pranzo o una pre-cena! Infatti è più un aperitivo, un modo carino per rifocillare gli amici più cari e i parenti intimi prima dei festeggiamenti veri e propri. Quindi, in genere, saranno invitate  le persone più vicine agli sposi e dovrà essere loro fornito un orario in modo che non si presentino troppo presto o troppo tardi (in genere mezz’ora prima della cerimonia).

La comunicazione del piccolo ricevimento andrà fatta in maniera informale qualche giorno prima ai parenti e agli amici più stretti, anche con una telefonata.

Il menù: cosa offrire

Di certo è severamente vietato tutto quello che potrebbe sporcare e/o macchiare i vestiti degli ospiti! Quindi niente salse, sughi o cibi gocciolanti (no a bruschette, tartine con salse, insalate con olio). Per il menu della tavola bianca andranno scelti piatti asciutti e semplici, come salatini e patatine, salumi e formaggi, rustici, piccoli pezzi di rosticceria e stuzzichini al forno, torte salate, tramezzini sfiziosi. Questo tipo di buffet sarà indicato soprattutto se il matrimonio si celebrerà nel pomeriggio: al buffet salato pomeridiano si potranno abbinare anche dei drink leggermente alcolici insieme alle classiche bibite gasate. Il prosecco è sempre gradito in ogni caso.

Per un buffet di mattina è invece preferibile optare per il dolce: dolcetti secchi alla mandorla (cantucci) ciambelline, confetti, piccola pasticceria, crostate, panini dolci al latte, sfogliatelle. Da bere non potranno mancare succhi di frutta, caffè e tè.

Nulla vieta di allestire un buffet sia dolce che salato, a prescindere dal momento della giornata.

Come apparecchiare il tavolo del buffet

Le domande cruciali sono: piatti di plastica o di porcellana? Servizio buono o no? Tavola che riprende lo stesso tema del matrimonio oppure che richiama lo stile con cui è arredata la casa? 

Le scelte su questi precisi aspetti dipenderanno dalla intenzioni degli sposi, dai loro gusti, dalla voglia di rendere il loro matrimonio elegante o informale e brioso. Su Deardesign.it si possono trovare preziosi suggerimenti di arredo.

In ogni caso, si precisa che tra porcellane e plastica c’è una via di mezzo: le stoviglie usa e getta eleganti, che richiamano nel design e nelle rifiniture i servizi di piatti e i bicchieri di vetro o ceramica. Costano un po’ di più dei classici utensili usa e getta, ma faranno risparmiare tempo e fatica al momento di mettere in ordine, senza rinunciare allo stile.

Per decorare la tavola bianca si potranno scegliere dei bei fiori freschi, senza esagerare per non cadere nel cattivo gusto.

Non necessariamente le decorazioni a casa degli sposi dovranno richiamare il tema del matrimonio, anzi potrebbe risultare più gradevole un addobbo in stile con l’arredamento di casa. Saranno in ogni caso da evitate palloncini, festoni e coccarde.

La tavola bianca andrà preparata la sera prima o il mattino stesso, ma se non si ha abbastanza tempo e il budget lo permette, ci si potrà anche affidare ad un servizio di catering professionale che si occuperà di tutto: dall’allestimento al buffet.

Author

Write A Comment