Camerette per Bambini

Indice

  1. Camerette bambino: idee pratiche
  2. Camerette a ponte: di cosa si tratta
  3. Camerette a soppalco e letti per bambini

Le camerette bambini sono per eccellenza l’ambiente della casa in cui si può far volare la fantasia, arricchendo gli spazi con scaffalature apposite, letti per ragazzi, colori pastello e giochi di ogni tipo (a seconda della fascia d’età).

Colori sgargianti o tenui, mobili creativi oppure multifunzionali: in questo articolo si proporrà una guida per esplorare tutte le possibili soluzioni di arredo delle camere bimbi e delle camere ragazzi.

Camerette bambino: idee pratiche

Di seguito si vedrà quindi come ristrutturare l’ambiente, con consigli relativi alla tinteggiatura e al pavimento, ma si cercherà di capire anche come arredare il tutto.

Se i padroni di casa hanno già le idee chiare e si vuol solo trovare l’impresa giusta per dare il via ai lavori, si possono iniziare a confrontare subito preventivi di ristrutturazione presso ditte ed imprese edilizie, iniziando al contempo un lavoro di scelta e selezione del mobilio più adatto alla cameretta bambini. 

Camerette per bambino, possibilità

Prima di iniziare a pensare a mobili e accessori, la prima domanda che bisogna porsi quando ci si appresta a  comprare la cameretta è: mio figlio utilizzerà questa stanza per sempre?

Il settore delle camerette x bambini, è molto più vasto di quanto si potrebbe pensare: ci sono infatti camerette per neonati e bimbi molto piccoli, stanzette per bambini più grandicelli e in età scolare, per ragazzi oppure adatte ad ogni esigenza (come studio e tempo libero).

Di seguito, si parlerà di come arredare alcuni tipi e modelli di camerette bimbi, che si potranno adattare a varie età ed esigenze aggiungendo per esempio un lettino o una scrivaniaoppure togliendo la carta da parati.

Tra camerette per ragazzi e stanze per bambini può infatti esserci una piccola o una enorme differenza: optando per soluzioni di arredo evergreen, come la cabina armadio o la scrivania estraibile, l’ambiente risulterà funzionale per un lunghissimo periodo.

Se l’ospite della stanza è un maschietto, i colori adatti per la tinteggiatura e il mobilio, sono tutte le sfumature pastello dell’azzurro e del blu, oltre a colori neutri sempre versatili e abbinabili come il bianco, il beige e il grigio.

Camerette per bambine: tutte le sfumature di rosa

Cameretta per Bambine

Queste le scelte di arredo, se ad occupare la stanza è una femminuccia:

1) Mobili bianchi, pareti rosa, finiture ciliegia sono scelte che possono fondersi perfettamente in una cameretta per bambine ben armonizzata.

2) Si può prevedere, poi, un modulo compatto per sfruttare al massimo tutto lo spazio.

3) Come terza via, tutte le sfumature del rosa danno vita ad un fantasioso arcobaleno.

4) Si può scegliere anche un modello di arredamento con mobili bianchi e finiture Lilla .

Come per i maschietti anche per le femminucce è importante decidere se puntare di più sui mobili o sulla ristrutturazione. Un rivestimento originale, come una carta da parati adeguata, ad esempio, può conferire un tocco davvero allegro e fantasioso all’ambiente complessivo.

Se sono i mobili i veri protagonisti di un camera bambini, bisognerà tener conto del fatto che però, raggiunta i figli l’età dell’adolescenza, l’arredo diventerà decisamente infantile e andrà rimpiazzato con qualcosa di più sobrio.

Esistono poi proposte senza tempo né età: gli inserti ciliegia per esempio, possono ammorbidire il total pink delle pareti mentre i mobili bianchi rendono l’ambiente adatto anche all’adolescenza. 

In tutte le soluzioni possibili, infine, sarà sempre utile il mitico box contenitore sulle scale: ideale per riporre giochi, biancheria e soddisfare ogni esigenza di spazio. 

Camera per bambini: idee alternative

Si può chiudere la carrellata con una proposta delicata, pratica e adatta ai bambini dai 6 anni in poi. 

Più sopra, si è parlato di diverse circostanze sia di arredo che di lavori di tinteggiatura o pavimentazione, e se i padroni di casa sono più interessati a questo secondo aspetto, dovranno sapere anche come ristrutturare la camera da letto.

Gli ambienti della zona notte, del resto, hanno funzioni diverse ma sono concettualmente molto simili. Ma se si è già  speso quasi tutto il budget per ristrutturare casa si vorrebbe acquistare una bella cameretta senza spendere una fortuna?

Ecco alcune idee che potrebbero piacere, ma senza dimenticare come in ogni mobilificio low cost l’unico prezzo vantaggioso è quello della composizione standard.

Camerette a ponte: di cosa si tratta

Cameretta a Ponte

Se non si ha molto spazio o si hanno due fratellini da sistemare nella stessa stanza, la soluzione è sicuramente la cameretta a ponte. Certo, rifare il letto al piano di sopra non è il massimo ma si tratta di un’ottima proposta di cameretta per due bambini, con doppi armadi, doppia libreria e doppi cassetti. 

Abbinando le pareti alle finiture dei mobili, il risultato sarà davvero di grande effetto. 

La cameretta a ponte rappresenta l’opportunità di sfruttare lo spazio della camera dei più piccoli, senza occupare superficie calpestabile.

Si sa che la cameretta è uno spazio di creatività, di gioia, di riposo, sì, ma anche di grandi progetti. Che sia colorata o più sobria, attrezzata o più minimale, tutto è indispensabile. Quando si va a progettare la cameretta dei propri figli, ci si troverà davanti a una missione tutt’altro che semplice. Come si coniugano tutte queste esigenze in un singolo spazio?

In questi casi viene in soccorso la strategia organizzativa delle camerette a ponte, che molti conoscono o hanno già. Queste camerette x bimbi, sono caratterizzate dal fatto che il letto e l’armadio si trovano sulla stessa parete, incastrati in un progetto su misura che massimizza lo spazio anche in funzione della verticalità disponibile.

Oltre ad essere un forte richiamo di giocosità e curiosità per i bambini, queste camere da letto sono altamente funzionali e permettono grande versatilità durante la crescita dei più piccoli.

L’armadio sospeso, infatti, non occupa spazio e quest’ultimo potrebbe essere impiegato in una scrivania, in uno scrigno per i giocattoli o in altri elementi fatti per sperimentare con la fantasia e l’esplorazione.

Le camerette a ponte sono uno spazio di scoperta ed evoluzione. Per essere sicuri che tutto proceda nella massima sicurezza, è importante che siano realizzate con materiali robusti di elevata qualità, con particolare attenzione all’aspetto della sostenibilità. Legno e metallo sono opzioni molto apprezzate.

Nello specifico il legno costituisce l’esterno, mentre le parti metalliche assemblano la struttura a ponte e permettono maggiore solidità. Il legno riciclabile viene sempre utilizzato e risulta robusto, elegante, costituisce un’ottima lezione ecologica e, soprattutto, è capace di reggere l’entusiasmo dei bambini. 

Con la cameretta a ponte lo spazio si sfrutta al 100%.

La cameretta a ponte non si colloca solo sulle pareti libere, ma può sfruttare lo spazio in maniera ancora più interessante se collocata in un angolo. Le camerette a ponte angolari giocano con le forme e creano nuove opportunità di guardaroba in verticale, là dove normalmente di spazio non ce n’è molto.

Il letto si colloca sotto i pensili, con la testata orientabile all’angolo e qui potrebbe essere installata una catena di LED, per esempio, per creare una mensola con angolino lettura.

La cameretta a ponte è un luogo sicuro dove i più piccoli possono muoversi liberamente senza correre il rischio di urtare qualcosa di delicato, o farsi male. Queste strutture sono pensate per sfruttare lo spazio in verticale e per essere solide e fisse.

Anche la disposizione dei mobili della cameretta può fare la differenza, e permette all’ambiente di essere ben suddiviso, andando a creare una precisa collocazione di ogni cosa per gli oggetti presenti nella camera. Non si tratta, dunque, come molti pensano, di una soluzione pensata per occupare tutta una singola parete, ma di un’opportunità per sfruttare lo spazio in maniera creativa anche in tutto il resto della stanza. 

Stanzette per bambini alternative

Per chi è alla ricerca di camerette particolari per bambini, ecco di seguito alcuni esempi davvero curiosi.

In oggi proposta, l’arredamento va di pari passo con la ristrutturazione: si tratta di soluzioni abbinabili al parquet chiaro e ai toni pastello come nella migliore tradizione dello stile scandinavo. 

Altre proposte sempre moderne ed originali possono prevedere pavimenti in resina a garantire l’igiene e la facilità di pulizia di un ambiente molto delicato in quanto destinato ad ospitare i più piccoli di casa.

Il castello? Una idea favolosa per arredare le camerette per ragazze, che rimarrà per sempre nel cuore e nei ricordi della piccola principessa della famiglia.

Esistono anche soluzioni con letto estraibile, tra le idee per arredare camerette questa è senz’altro una delle più pratiche: compatta, piena di armadi, elegante e funzionale. Le tende delle camerette dei bambini possono essere decorate con motivi di cartoni animati o del film del momento e renderanno l’ambiente più giocoso e divertente.

Cartoni animati, draghi e animali potranno poi essere rimpiazzati con delle pratiche tende a pannello o a pacchetto per i più grandicelli. 

I pavimenti in pvc renderanno la stanza facile da pulire. 

Piccole stanze dalle grandi potenzialità: la disposizione dei mobili è essenziale per rispondere alle esigenze di spazio  e ci si potrà affidare anche ad un esperto artigiano del legno per realizzare mobili su misura con un effetto glamour assicurato. 

Per una una casa piccola in generale, i mobili su misura sono degli alleati a dir poco unici per risparmiare spazio. 

E in una famiglia con molti bambini, si sa, lo spazio è sempre troppo poco. 

Camerette a soppalco e letti per bambini

Cameretta a Soppalco

Arredare una cameretta a soppalco può essere semplice e divertente. È però importante individuare le proprie esigenze e quelle dei propri bambini, tenere conto dello spazio a disposizione e, quindi, rivolgersi con le idee ben chiare ad un professionista che garantisca un prodotto sicuro e di qualità.

La cameretta con soppalco può essere molto vantaggiosa grazie alla sua capacità di creare uno spazio che sia confortevole, ma anche perfetto e piacevole per i più piccoli. 

Ma qual è la cameretta più giusta per i propri figli?

Scelta dei letti a soppalco

Quando si decide di acquistare una cameretta a soppalco, la prima preoccupazione è sicuramente la mancanza di spazio. 

Questo tipo di struttura è pensata per sfruttare l’altezza di una cameretta, laddove la metratura della stanza non permetta di posizionare due letti a terra. La soluzione a soppalco, che non deve essere pensata solo come una scelta pratica su cui ripiegare, può donare alla cameretta ordine e funzionalità, assicurando un design moderno e attento alle esigenze di bambini e genitori.

Nella scelta di una cameretta a soppalco è bene affidarsi a degli esperti in grado di offrire quello di cui si ha bisogno. 

Una cameretta sicura deve concentrare l’attenzione sulle problematiche che molte famiglie si trovano ad affrontare quando devono arredare i metri quadri di una cameretta piccola. 

Una cameretta a soppalco normalmente possiede le seguenti caratteristiche:

  • Letto alto: il letto a soppalco sposta il materasso verso il soffitto della camera e ricava un vano che può essere facilmente colmato da un armadio, da una scrivania o una libreria.
  • Sistemi di protezione anti-caduta: una delle preoccupazioni che un genitore può avere è la sicurezza del figlio che dovrà dormire sul letto superiore. E se durante la notte si gira e rotola giù? Tenendo presente che l’utilizzo di un letto alto non è consentito ai bambini sotto i 6 anni, le camerette a soppalco sicure sono dotate di dispositivi anti-caduta testati e verificati dal COSMOB.
  • Elementi componibili: per salvaguardare lo spazio, è bene che i letti a soppalco abbiano una buona versatilità. I mobili componibili permettono di arredare con semplicità la cameretta sfruttando lo spazio disponibile per poter combinare gli elementi di arredo a proprio piacimento. 

Vediamo di seguito le soluzioni da adottare. 

Letto a soppalco lineare

Se si ha disposizione sia spazio in larghezza che in altezza la soluzione migliore è quella di scegliere un soppalco lineare.

In questo caso si avranno due letti sovrapposti perfettamente allineati, con accanto la possibilità di avere una scaletta con cassetti: una soluzione comoda per poter accedere al letto superiore, ma anche un valido sistema per tenere in ordine la cameretta.

Si potrà così distribuire lo spazio per due in modo semplice e ordinato, senza però rinunciare ad un design moderno e attento alle esigenze dei propri bambini.

Soppalco con letti sfalsati

Questo tipo di soluzione pone il letto superiore in maniera perpendicolare rispetto a quello sotto, con l’armadio ad unire i due elementi. Sarà facile creare uno spazio che risulta organizzato e dinamico, grazie anche alla presenza di scale e camminatoi che permettono l’accesso al soppalco. 

Se il soppalco è progettato in modo sicuro, in caso di chiusura accidentale del piano calpestabile del camminatoio dietro il letto, sarà sempre presente una meccanismo di discesa rallentata della pedana. La maniglia poi è dotata di presa d’aria per evitare il soffocamento, nel caso in cui il bambino si nasconda all’interno del contenitore.

Doppio letto a soppalco

Con una famiglia numerosa, si potrebbe avere bisogno di 4 letti in una cameretta.

La soluzione, nel caso in cui si abbiano a disposizione abbastanza metri quadri in larghezza, è quella di due letti a soppalco accoppiati, che saranno poi uniti tra di loro attraverso una scala contenitore che aiuta a raggiungere i letti superiori.

Si tratta di una soluzione che tiene conto sia della sicurezza dei bambini, sia dello spazio a disposizione, sfruttando completamente una parete e lasciando uno spazio davanti ai letti per poter giocare o aggiungere una scrivania.

Soppalco con letti a scorrimento laterale

Se si è già scelta una soluzione di soppalco a due letti ma si ha necessità di un secondo letto di emergenza nel caso venga a dormire qualche amichetto, si potrebbe optare per un letto rialzato.

Rialzando leggermente il letto superiore si potrà infilare sotto un secondo letto a scorrimento laterale da poter tirare fuori all’occorrenza. Grazie all’altezza della struttura si potrà pensare anche di prevedere ed inserire dei comodi cassetti sotto il secondo letto. 

Tutti i letti a soppalco sopra proposti  rispettano le normative europee di sicurezza, garantendo strutture sicure in cui poter far dormire i bambini. Tutte le strutture a soppalco hanno il pianale del letto alto che misura circa 132,5 cm a cui vanno aggiunti 18 cm dell’altezza del materasso. 

Sullo store online Deardesign.it tutte le migliori proposte e soluzioni a riguardo.

Author

Write A Comment