Animali in Casa

Indice

  1. Animali in casa e ristrutturazione
  2. Pavimenti e animali: un connubio da studiare
  3. Il binomio: casa animali
  4. Le scelte da non fare con un animale in casa

Nell’allestimento degli spazi abitativi, se si hanno degli animali domestici in casa, come cani e gatti, sarà opportuno scegliere e  montare dei rivestimenti adeguati per la loro vivibilità, gli animali in casa necessitano infatti di particolari accorgimenti.

In particolar modo ci si dovrà chiedere: qual è il miglior pavimento per cani e gatti? C’è un materiale ideale e uno da evitare assolutamente? Esiste un parquet a prova di graffi o conviene optare per ceramiche, piastrelle e materiali tecnici?

Animali in casa e ristrutturazione

Se si sta per ristrutturare casa e si ha un animale domestico, uno dei più grandi favori che si può fare a se stessi e al proprio amico a quattro zampe è quello di scegliere un pavimento piacevole al tatto, resistente e facile da lavare. 

Gli animali domestici come cani e gatti amano sdraiarsi e rotolarsi a terra, raspare le superfici con le unghie, entrare e uscire dal giardino o dal terrazzo con le zampette sporche. Ne discende che inconvenienti come graffi, ciotole rovesciate e bisognini fatti nel posto sbagliato, possono essere all’ordine del giorno. In questi casi, il primo a pagarne le conseguenze è sempre il pavimento. 

Per evitare che il rivestimento del piano di calpestio si danneggi e si usuri troppo presto, è importante scegliere un materiale facile da pulire e sufficientemente resistente per sopportare l’esuberanza degli animali domestici, conservando nel tempo la bellezza dei primi giorni di vita.

Di seguito, si cercherà di capire quindi quale sia il pavimento più adatto in presenza di cani, gatti e altri animali domestici.

Pavimenti e animali: un connubio da studiare

Carta da Parati

Chi cerca un pavimento a prova di graffio ma al tempo stesso confortevole per le zampette degli animali domestici non potrà non prendere in considerazione un pavimento vinilico, probabilmente il pavimento più apprezzato dai cani (e dai loro proprietari). Quando si nomina infatti il binomio animali casa bisogna studiare tutte le possibili soluzioni di arredo e rivestimenti.

Il pavimento vinilico è un pavimento antiscivolo, che rimane fresco d’estate e tiepido d’inverno: va bene tanto per i cani più giovani ed energici, che corrono senza sosta da una parte all’altra della casa, quanto per gli esemplari più anziani, che trascorrono buona parte della giornata sdraiati a terra.

Pavimento laminato, evoluzione del vinilico

I pavimenti che rappresentano l’evoluzione del classico vinile LVT, realizzato secondo la nuova tecnologia SPC non si presentano più con effetto “tappetino” ma come un pannello semi-rigido posato a secco, ovverosia come un laminato.

Questo tipo di materiale innovativo ha il grande vantaggio di essere resistente all’acqua, grazie al sottofondo acustico pre-accoppiato che non teme l’umidità(e questa è una buona notizia per i cuccioli che fanno ancora la pipì in casa), oltre che resistente ad urti e graffi.

Non a caso, il pavimento laminato è molto usato anche in ambienti pubblici e commerciali, dove praticità, igiene e facilità di pulizia sono fondamentali.

Pavimento in ceramica e in gres porcellanato

Grés Porcellanato

La ceramica rappresenta un’ottima soluzione quanto a resistenza, pulizia e longevità. Le sue caratteristiche proteggono il pavimento  da graffi e altri danni, facendo stare più tranquilli i padroni di casa che posseggono animali domestici.

Un altro vantaggio del pavimento in ceramica è l’ampia possibilità di scelta per quanto riguarda stili e finiture (effetto legno, cemento, marmo, pietra) e per la possibilità di scegliere pavimenti antibatterici realizzati con la tecnologia “PROTECT”(ceramica di alta qualità mescolata ad un composto con argento ionico), che consente di eliminare fino al 99,9% dei battericon cui entra in contatto. 

In termini di igiene, pulizia e sicurezza, la ceramica rappresenta un vero valore aggiunto, molto in voga nello stile di arredamento moderno e contemporaneo e più in generale quando si ha a che fare con un animale in casa.

Anche le piastrelle sono adatte per un pavimento a prova di animali, ma bisogna prestare un po’ più di attenzione alla pulizia delle fughe. In questo caso, è possibile combattere le macchie che si possono insinuare tra una piastrella e l’altra, facendo fugare il pavimento con uno stucco epossidico, che evita la formazione di muffe e non perde colore.

Da ultimo, una menzione va al grés porcellanato che è una ceramica a pasta compatta e dura, colorata, non porosa. La parola “grès” sta a significare che la massa ceramica della piastrella è estremamente greificata, compatta appunto e da qui vine l’eccezionale resistenza di questo materiale.

Sullo store online Deardesign.it sarà possibile trovare delle proposte di pavimenti in grés porcellanato molto resistenti a graffi ed usura, versatili e moderni, adatti a qualsiasi tipo di arredamento, soprattutto contemporaneo.

Pavimento laminato di qualità

Il pavimento laminato è compatibile animali di grossa taglia? La risposta è sì, a patto di scegliere un modello di qualità e con buona resistenza all’usura, ovvero di classe AC6, la più alta, che offre maggiori garanzie di performance e resistenza all’usura. Meglio evitare laminati di classe inferiore, o modelli dal prezzo troppo economico.

Esistono tavole di laminato in versione extra-large (248 mm) dalle trame non ripetute e realizzate con tecnologia sincroporo, che crea un piacevole effetto a rilievo tridimensionale, oltre ad essere idro-resistente per 24 ore. Nonostante questo, come tutti i laminati, è un pavimento abbastanza economico, se paragonato al vero parquet.

Pavimento legno parquet

Con il wood composite resinoso, un materiale ottenuto dal legno termofuso con la resina, si realizzano pavimenti robusti che risultano essere incredibilmente resistenti a graffi, usura, peso e urti, ma che appaiono al contempo naturali al tatto e alla vista. 

Se si hanno degli animali domestici in casa e non si vuole rinunciare al tocco di calore tipico di un pavimento in legno, ci si potrà orientare verso la scelta di pavimenti in legno tecnologico che combina il wood powder brevettato alle plance in legno, disponibili con differenti finiture (olio, vernice e vernice zero gloss, per effetto opaco).

Nella versione con finitura oliata, il pavimento in legno tecnologico regala colori naturali che mettono in risalto tonalità e venature del legno. Si tratta senz’altro di una soluzione bella e pratica che anche i vostri animali sapranno apprezzare, vista la piacevole sensazione al tatto, meno fredda e artificiale rispetto alle piastrelle e ad altre soluzioni in ceramica.

Il binomio: casa animali

Casa e Animali

Avere degli animali vuol dire modificare o migliorare alcuni elementi d’arredo per far sì che anche loro vivano in un ambiente confortevole e sicuro. Quando si compra qualcosa per la propria casa, bisogna tenere in considerazione anche la presenza del proprio amico peloso, scegliendo materiali duraturi e adatti a quest’ultimo, in modo da fare acquisti oculati.

Oltre a scegliere pavimenti resistenti, come visto sopra, bisognerà anche individuare dei mobili adatti alla convivenza con degli animali in casa. Ed invero, indipendentemente dal fatto che si permetta o meno agli animali di salire sui mobili, i loro peli troveranno il modo di farlo comunque.

Bisognerà quindi scegliere divani e sedute con imbottitura resistente alle macchie e facili da pulire. Laddove possibile, si dovranno acquistare cuscini con fodere sfoderabili, adatte per essere rimosse e lavate. 

Se si pensa già che la soluzione per il salotto possa essere un divano in pelle o ecopelle, senza dubbio si riuscirà ad evitare il problema dei peli, ma non quello dei graffi.

Se si hanno dei gatti, si potrà provare a distrarli dai mobili comprando un tiragraffi, ma ogni animale ha il proprio carattere e, non tutti preferiscono questo oggetto al divano o alla gamba del tavolo. 

Attualmente in commercio sono disponibili delle linee di arredamento con tessuti progettati esplicitamente per essere a prova di animali domestici. Costano un po’ di più ma, nel lungo periodo, valgono sicuramente la spesa! 

Cane in casa

Cuccia Viscomoda

L’arredamento pet friendly è un progetto d’interior design studiato e personalizzato sulla base delle esigenze dei nostri amici a quattro zampe. Cani e gatti sono infatti presenze fisse nelle case di molte persone, le quali li considerano a tutti gli effetti membri della propria famiglia.

Se si ha un animale domestico, bisogna creare un ambiente confortevole e vivibile anche per quest’ultimo, essenziale, a tal fine è la suddivisione degli spazi. L’ideale è la creazione di una zona giochi, ma per rendere l’attività ludica più divertente si possono spargere i vari giochini anche per tutta casa, così l’animale si divertirà a trovarli.

Per i cani sono ottimi:

  • le ossa finte;
  • i pupazzi masticabili;
  • le cordicelle.

Lo spazio per il pasto del cane, con la ciotola per le crocchette e la ciotola per l’acqua, viene di solito posizionato in giardino, veranda e sul terrazzo. Per il relax del proprio cane, invece sarà immancabile la cuccia! Sullo store online Deardesign.it sono presenti diverse proposte allettanti, comode ed originali di cucce per cani. 

Gatto in casa

Rispetto al cane, il gatto è un animale più autonomo e indipendente. Per i gatti poi, lo spazio dedicato ai giochi deve essere pieno di sorprese e di stimoli sempre nuovi.

Per gli amici felini i giochi ideali sono:

  • i gomitoli;
  • le scatole di cartone;
  • i topini di peluches.

Come già anticipato sopra, in aggiunta a questi giochini, tuttavia, un gatto necessita anche del cosiddetto “tiragraffi”, ossia di una struttura che si sviluppa in verticale e che, a seconda dei modelli, prevede la presenza di pali, mensole e perfino cucce (negli esemplari più completi).

Tutti elementi comunque che permettono al proprio amico felino non solo di farsi le unghie, ma anche di divertirsi un mondo! Esistono tiragraffi anche particolarmente belli da vedere: dei veri e propri elementi di design che arricchiranno in maniera originale l’ambiente domestico.

Per quanto riguarda la zona riposo del gatto, è molto probabile che questo preferisca raggomitolarsi in una cesta, in una scatola di cartone o sul divano accanto al suo padrone piuttosto che nella cuccia di design pensata per lui.

Se si tratta del classico “micio da appartamento” poi, non molto abituato ad uscire di casa, bisognerà studiare anche una apposita “zona bisogni”, ovvero un angolino tranquillo e riparato dove sistemare la classica cassetta con la sabbia.

Anche in questo caso, tuttavia, c’è la possibilità di acquistare lettiere di design che, viste da fuori, assomigliano a degli eleganti complementi d’arredo. In questo modo, non solo si regalerà al proprio gatto di un bagno di lusso, ma non si andrà ad incidere negativamente sull’estetica complessiva della casa.

Le scelte da non fare con un animale in casa

Divano-Letto Artemis

Ci sono dei materiali per pavimento o rivestimenti più delicati di altri, ecco di seguito una breve guida per sapere quali evitare nel caso si avesse un animale domestico. 

Pavimento in legno massello

Per quanto resistente, il parquet in legno nobile non è sicuramente il più indicato per sopportare a lungo e senza conseguenze graffi, urti e umidità. Se non si è pronti ad accettare un pavimento segnato dal tempo e dalla dirompente vitalità dei propri animali domestici, meglio orientarsi verso altre soluzioni.

Via libera, al contrario, se si amano i segni del parquet “vissuto”. 
Non si tratta quindi di un “no tassativo”, ma di una scelta soggettiva e consapevole sullo stato dei materiali e sulla loro resa.

Pavimento in parquet prefinito

Come sopra, anche il pavimento in legno prefinito (che presenta uno strato superficiale in legno nobile sottile, spesso dai 3-4 millimetri, incollato su strati di legno non pregiato) sarà inevitabilmente marchiato dalla presenza di un animale.

Se non si sopporta la vista di righe e segni ma al contempo non si vuol rinunciare al parquet dalle sembianze naturali, meglio virare su un laminato di qualità o su un legno tecnologico, come detto sopra.

Pavimento in pietra naturale

Se si hanno animali domestici, anche questo tipo di pavimento è sconsigliato: come tutto ciò che è naturale, infatti, anche la pietra assorbe umidità e tende a macchiarsi. Si può ovviare a questo con appositi trattamenti, ma la soluzione rimane comunque dispendiosa e poco pratica.

Tappezzeria e rivestimenti in generale

Se si è scelto di dividere la casa con uno o più animali, è normale che tessuti come pelle, ecopelle, velluto, seta e, in generale, tutti i materiali delicati e di pregio, bisognerà scordarseli.

Molto meglio optare per materiali sintetici come il nylon (ottimo per i tappeti), o tessuti sfoderabili e facilmente lavabili per i divani, come ad esempio le fibre sintetiche.

Per quanto riguarda invece le tende, l’ideale sarebbe quello di optare per tessuti leggeri e traspiranti, dal design minimalista e privo di fronzoli: questo è un ottimo consiglio che vale soprattutto se si hanno dei gatti che, come ovviamente si sa, non sanno resistere a corde, cordicelle e orpelli vari. Su Deardesign.it si troveranno molti spunti a riguardo.

Concludendo

Come sopra esposto, dunque, una delle scelte più importanti da prendere quando ci si appresta a ristrutturare una casa in cui vive un animale domestico è quella che riguarda la pavimentazione. Sono molti gli aspetti che devono essere valutati con attenzione, a partire da costie dalle caratteristiche tecniche dei materiali. 

Qualsiasi decisione, anche quella apparentemente più “tecnica”, dev’essere sempre orientata a soddisfare le aspettative estetiche e funzionali dell’arredamento; e fortunatamente, in materia di pavimentazioni, il settore offre soluzioni che rappresentano un ottimo compromesso tra bello e resistente. 

Se vuoi scegliere in modo più informato e consapevole, si può contattare lo store online Deardesign.it per chiedere consiglio ai nostri progettisti d’interni o per prendere appuntamento presso il nostro showroom e vedere e toccare con mano tutti i materiali esposti e proposti.

Author

Write A Comment